Pentedattilo, le Curve Italiane tornano on the road

Dopo un anno sabbatico, necessario per riorganizzarci e per assimilare le fortissime emozioni del primo viaggio a piedi in Italia, da sole e a costo zero, siamo finalmente pronte per rimetterci in cammino. Il nuovo viaggio sarà strutturato diversamente da quello precedente e la nostra bussola stavolta ci porterà molto più a sud, in Calabria! Siamo, infatti, pronte per scoprire Pentedattilo, un antico borgo della provincia di Reggio Calabria, a pochi km dal capoluogo.

Dall’8 novembre, per una settimana circa, saremo ospiti di Francesco e di sua moglie Francesca presso le Case Rurali di Pentedattilo. Questa è una struttura ricettiva diffusa realizzata nelle vecchie case del borgo abbandonato ai piedi della rupe del Monte Calvario, che domina il paesaggio con la sua caratteristica forma, che dà il nome al borgo (pènta-dàktylos, cioè cinque dita).

20638013_1838477903110907_3776771719981833332_n
ph. Case Rurali Pentedattilo, Pagina Facebook – Panorama del borgo antico

Dietro le Case Rurali di Pentedattilo c’è un grandissimo lavoro fatto da giovani del posto, volontari che hanno dedicato il loro tempo e le loro energie per cercare di dare nuova vita al borgo abbandonato negli anni Sessanta a causa di terremoti, alluvioni ed eventi avversi. La cordialità e la disponibilità di Francesco ci hanno spinto a scegliere con entusiasmo questa meta nel cuore della Calabria Grenica per mostrare il volto di un’Italia dimenticata da tutti, istituzioni comprese.

Oltre a fare la conoscenza di Francesco e di sua moglie, durante il nostro viaggio a Pentedattilo andremo alla scoperta della tradizione e della cultura locale, che sta rinascendo grazie alle botteghe che sono state aperte tra le strade del borgo arroccato. Alcuni artigiani, infatti, hanno deciso di dislocare le loro attività all’ombra della rupe, dove fino a pochi anni fa regnava un silenzio sinistro rotto solo, secondo la leggenda di Pentedattilo, dalle urla strazianti di dolore delle vittime della Strage degli Alberti, il più famoso fatto di sangue legato a questo borgo, avvenuto nel XVII secolo. Avremo la fortuna di conoscere un aspetto originale dell’ospitalità italiana, dove un borgo destinato all’oblio viene letteralmente risollevato dai cittadini volenterosi che non si sono arresi al fato e all’indifferenza delle istituzioni, realizzando un piccolo gioiello dell’accoglienza Made in Italy. È il primo esempio in tal senso in Italia ma la speranza è che in altri borghi abbandonati del nostro Bel Paese ci siano cittadini desiderosi di riportali al loro antico splendore.

7-1030x682
ph. Consorzio Macramè – I bergamotti della Fattoria Ferruccio Piazzoni

Poco fuori dal piccolo agglomerato di Pentedattilo, inoltre, faremo visita alla Fattoria Ferruccio Piazzoni che porta avanti un progetto coraggioso di agricoltura sociale, intriso di speranza nel futuro. L’obiettivo è quello di realizzare la raccolta dei prodotti della terra e la contestuale trasformazione in conserve, confetture, paté e sottaceti all’interno dell’azienda. Trascorreremo piacevoli ore in loro compagnia tra i campi e i laboratori, facendoci raccontare come sono nati questi splendidi progetti e come si sopravvive a testa alta in un territorio così difficile ma, al tempo stesso, bello e affascinante.

81_6l7k5o4g
ph. Pentedattilo Film Festival

Questi sono solo alcuni degli incontri che faremo durante il nostro prossimo viaggio a Pentedattilo a piedi, dove avremo anche l’opportunità di osservare da vicino i preparativi del prossimo Pentedattilo Film Festival, che quest’anno si terrà dal 7 all’11 dicembre nel borgo abbandonato. È un festival di corti dedicato al cinema indipendente, i cosiddetti fantasmi, quelli che hanno scelto di lavorare in questa grande industria senza però il clamore delle grandi produzioni. “Fantasmi nel paese dei fantasmi”: così si potrebbe riassumere. Eppure, i fantasmi suscitano sempre un grande fascino e una grande attrattiva. I fantasmi del cinema di oggi sono anche i grandi maestri che portano avanti tra mille difficoltà un concetto di bellezza che sta scomparendo, divorato dai mostri del cinema moderno. Il PFF è dedicato a chi crede ancora in un cinema sostenibile, nell’interculturalità e nella cooperazione ma soprattutto nella tolleranza, soprattutto in questo momento storico.

Noi siamo pronte: il viaggio a Pentedattilo sarà l’occasione per immergerci totalmente in un angolo d’Italia che siamo certe ci regalerà fortissime emozioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...